Tagli per Capelli Ricci, la naturalezza per l’estate    

Tagli per Capelli Ricci, la naturalezza per l’estate

  

I capelli ricci tornano ad essere protagonisti delle mode, anche per la primavera-estate 2017. I Tagli per Capelli Ricci, in modo particolare, cercano di valorizzare questo tipo di struttura, spesso odiata dalle donne per le difficoltà di “mantenimento” che comporta.

 

Per la bella stagione si realizzano anche tagli corti per i capelli ricci, in grado di limitare l’effetto volume grazie alle opportune scalature, che consentiranno anche alle donne ricce di tenere i capelli sciolti ma sempre belli ed ordinati.

 

I Tagli per Capelli Ricci più lunghi saranno caratterizzati nuovamente dallo scalato, che creerà movimento senza appesantire e mantenendo intatta la struttura dei ricci. Anche i ciuffi e le frange verranno proposti per i tagli dedicati ai capelli ricci, ma non verranno lisciati come, ad esempio, accadeva negli anni Novanta. Questi rimarranno ricci e potranno creare ulteriore movimento anche intorno al viso.

 

Inoltre, i parrucchieri punteranno molto sulla collaborazione delle clienti, che dovranno cercare di prendersi cura dei propri capelli ricci, ristrutturandoli nel caso in cui questi siano sfibrati e applicando prodotti per fissarli in maniera morbida, come spume che uniscano il fissaggio alla nutrizione del capello.

 

Consigliamo i servizi dell’hairstylist Piero Rinaldi, che da anni offre servizi da Parrucchiere a Pescara.

Un ufficio più ordinato e sicuro con il distruggidocumenti

Oggi parliamo di uno strumento che negli uffici può tornare davvero utilissimo, anche se spesso e volentieri non si considera nella dotazione iniziale e di base. Ci stiamo riferendo al distruggidocumenti, un macchinario che ha dei costi ridotti ma che permette di avere sempre ordine nel proprio ufficio e di evitare che le scartoffie se ne vaghino ovunque.

Il distruggidocumenti è anche uno strumento utilissimo per mantenere la privacy dei clienti e dei fornitori: ci sono infatti numerosi documenti contenenti dati sensibili nelle aziende e quando questi vengono buttati nel cestino non è mai sicuro al 100%.

Certo, non viene mai da pensare che qualcuno vada a rovistare nel cestino della carta alla ricerca di dati sensibili da sfruttare a proprio vantaggio, ma si sa, è sempre meglio prevenire i comportamenti scorretti piuttosto che ritrovarsi di fronte al fatto compiuto.

In sostanza, quindi, il distruggidocumenti è uno strumento comodo e pratico, che permette di mantenere sempre in ordine la scrivania ed eliminare l’ingombro della carta. In molte aziende si trovano diversi strumenti di questo tipo, ma in altre no: questo perché il distruggidocumenti viene spesso considerato inutile, ma erroneamente.

Pensate a quanti fogli vi capita di buttare ogni giorno nel cestino della plastica: la carta viene utilizzata (e sprecata) moltissimo all’interno degli uffici! Grazie al distruggidocumenti il cestino potrebbe essere sempre libero e non sarebbe necessario accumulare scartoffie su scartoffie perché in pochissimi minuti tutta la carta sarebbe ridotta in minuscole striscioline.

Esistono diversi modelli di distruggidocumenti, che rispondono alle esigenze di privacy più svariate: esistono quelli che producono pezzettini di carta talmente piccoli darisultare assolutamente illeggibili e altri, dal costo inferiore, che invece si limitano a ridurre l’ingombro del foglio di carta ma producono delle strisce che volendo potrebbero essere ancora leggibili.

Tutto dipende naturalmente dalla tipologia di esigenze che si hanno in ufficio: se avete a che fare costantemente con dati sensibili che non devono essere letti da nessuno, meglio scegliere un distruggidocumenti professionale: su www.ufficio.com potete trovare diversi modelli, tutti in linea con gli standard della privacy e assolutamente di ottima qualità. Il prezzo? Davvero molto conveniente, soprattutto online!